Banner Comune di Salle

Comune di Salle

DIVIETO DI UTILIZZO DEL PARCO GIOCHI SITO NELL’AREA VERDE ANTISTANTE l’EX EDIFICIO SCOLASTICO

Email Stampa PDF

ORDINANZA SINDACALE N. 1 DEL 02/01/2020 - DIVIETO DI UTILIZZO DEL PARCO GIOCHI SITO NELL’AREA VERDE ANTISTANTE l’EX EDIFICIO SCOLASTICO DI VIA BARONI DI GENOVA N. 5

 

Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione - annualità 2019

Email Stampa PDF

Legge 9/12/1998 n. 431 art. 11 - Fondo Nazionale per il sostegno all’accesso alle abitazioni in locazione.  Annualità 2019.

 

Inaugurato a Salle il nuovo dispensario farmaceutico.

Email Stampa PDF

Inaugurato a Salle il nuovo dispensario farmaceutico.

Una buona notizia per la comunità sallese che oggi ha partecipato all'iniziativa.

Il sindaco Davide Morante, dando il benvenuto al dottor Piepaolo Rossano gestore del dispensario, ha ribadito l'importanza fondamentale di garantire i servizi alla cittadinanza e la volontà di continuare a creare negli spazi dell'ex edificio scolastico una struttura polivalente che possa essere sempre più a servizio della comunità.

Il dottor Piepaolo Rossano ha comunicato che saranno potenziati i servizi ai cittadini annunciando che a breve sarà fornito anche un numero di telefono cellulare a cui potere inviare richieste di informazioni anche attraverso il servizio di whatapp.

Il dispensario farmaceutico è ubicato al piano terra dell'ex edificio scolastico e sarà operativo già da lunedì 30 dicembre 2019 seguendo gli orari di apertura preesistenti.

 

 

Inaugurazione dispensario farmaceutico

Email Stampa PDF

Si terrà sabato 28 dicembre 2019 alle ore 16,00 l'Inaugurazione del dispensario farmaceutico gestito dalla Farmacia Rossano di San Valentino in AC. Al termine seguirà un rinfresco per tutti gli intervenuti. 
L'iniziativa è in programma presso l'ex edificio scolastico a Salle.

 

 

ll Sindaco e l'Amministrazione Comunale di Salle augurano Buone Feste

Email Stampa PDF

ll Sindaco e l'Amministrazione Comunale di Salle augurano Buone Feste

 

La Perdonanza Celestiniana Patrimonio Immateriale Unesco.

Email Stampa PDF

Altra bella notizia che riguarda anche la comunità di #Salle, la #PerdonanzaCelestiniana ce l'ha fatta:
è Patrimonio Immateriale #Unesco.
----------------------------------------------
Il legame della Perdonanza Celestiniana con Salle è in relazione con la figura del #BeatoRoberto, santo patrono del paese che nacque a Salle nel 1273. Da giovanissimo scelse la via della vita monastica con l’ordine dei celestiniani di Pietro da Morrone, di cui divenne allievo prediletto. Nel 1294 Roberto, allora giovanissimo, fu successore del suo maestro quando venne eletto Papa con il nome di #CelestinoV. Divenuto poi priore della Badia di Santo Spirito a Maiella, cominciò la sua vita erigendo monasteri e centri di preghiera. Nel 1331 si ritirò nel monastero di Morrone del Sannio (Campobasso), dove morì il 18 luglio 1341. L’anno dopo l’urna contenente il suo corpo venne trasferita all’eremo di Sant’Onofrio, a Sulmona. Nel 1807 le reliquie furono traslate nella parrocchia del Santissimo Salvatore a Salle, dove sono continuo oggetto di venerazione.

--------------------------------------------------

>>>Che cos'è la Perdonanza Celestiniana:

Il 28 e il 29 agosto di ogni anno a L’Aquila si rinnova il rito solenne della Perdonanza, l’indulgenza plenaria perpetua che Celestino V, la sera stessa della sua incoronazione a pontefice, concesse a tutti i fedeli di Cristo.

Prima di salire al soglio pontificio, Pietro Angeleri, questo era il suo nome secolare, aveva trascorso molti anni di vita eremitica, in special modo in una grotta sul monte Morrone, sopra Sulmona, ricevendo dai suoi devoti l’appellativo di Pietro del Morrone.

Il 5 luglio 1294 fu designato dal conclave riunito a Perugia come successore di papa Niccolò IV, la cui morte (1292) aveva lasciato la sede vacante per più di due anni. Dall’eremo di Sant’Onofrio al Morrone nel quale si era ritirato, Pietro, a dorso di un asino e avendo come palafrenieri re Carlo II d’Angiò e suo figlio Carlo Martello, mosse alla volta di L’Aquila.

Il 29 agosto 1294 nella basilica di Santa Maria di Collemaggio, costruita per sua stessa volontà e consacrata nel 1288, fu eletto papa. Alla cerimonia solenne parteciparono oltre ai due re, cardinali e nobili, ma soprattutto un immenso popolo, composto, secondo le fonti, da più di duecentomila persone, che ricevettero dal nuovo pontefice un dono di portata straordinaria.

 


Pagina 1 di 11

Calendario Eventi

Gennaio 2020
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
30 31 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Area Riservata

OggiOggi253
IeriIeri412
Settimana correnteSettimana corrente253
Mese correnteMese corrente7389
Dall'inizioDall'inizio486572

 

SUAP pescarese

Regione AbruzzoProvincia di PescaraPescarainnovaPatto dei SindaciParco della Maiella