Banner Comune di Salle

Comune di Salle

ll Sindaco e l'Amministrazione Comunale di Salle augurano Buone Feste

Email Stampa PDF

ll Sindaco e l'Amministrazione Comunale di Salle augurano Buone Feste

 

La Perdonanza Celestiniana Patrimonio Immateriale Unesco.

Email Stampa PDF

Altra bella notizia che riguarda anche la comunità di #Salle, la #PerdonanzaCelestiniana ce l'ha fatta:
è Patrimonio Immateriale #Unesco.
----------------------------------------------
Il legame della Perdonanza Celestiniana con Salle è in relazione con la figura del #BeatoRoberto, santo patrono del paese che nacque a Salle nel 1273. Da giovanissimo scelse la via della vita monastica con l’ordine dei celestiniani di Pietro da Morrone, di cui divenne allievo prediletto. Nel 1294 Roberto, allora giovanissimo, fu successore del suo maestro quando venne eletto Papa con il nome di #CelestinoV. Divenuto poi priore della Badia di Santo Spirito a Maiella, cominciò la sua vita erigendo monasteri e centri di preghiera. Nel 1331 si ritirò nel monastero di Morrone del Sannio (Campobasso), dove morì il 18 luglio 1341. L’anno dopo l’urna contenente il suo corpo venne trasferita all’eremo di Sant’Onofrio, a Sulmona. Nel 1807 le reliquie furono traslate nella parrocchia del Santissimo Salvatore a Salle, dove sono continuo oggetto di venerazione.

--------------------------------------------------

>>>Che cos'è la Perdonanza Celestiniana:

Il 28 e il 29 agosto di ogni anno a L’Aquila si rinnova il rito solenne della Perdonanza, l’indulgenza plenaria perpetua che Celestino V, la sera stessa della sua incoronazione a pontefice, concesse a tutti i fedeli di Cristo.

Prima di salire al soglio pontificio, Pietro Angeleri, questo era il suo nome secolare, aveva trascorso molti anni di vita eremitica, in special modo in una grotta sul monte Morrone, sopra Sulmona, ricevendo dai suoi devoti l’appellativo di Pietro del Morrone.

Il 5 luglio 1294 fu designato dal conclave riunito a Perugia come successore di papa Niccolò IV, la cui morte (1292) aveva lasciato la sede vacante per più di due anni. Dall’eremo di Sant’Onofrio al Morrone nel quale si era ritirato, Pietro, a dorso di un asino e avendo come palafrenieri re Carlo II d’Angiò e suo figlio Carlo Martello, mosse alla volta di L’Aquila.

Il 29 agosto 1294 nella basilica di Santa Maria di Collemaggio, costruita per sua stessa volontà e consacrata nel 1288, fu eletto papa. Alla cerimonia solenne parteciparono oltre ai due re, cardinali e nobili, ma soprattutto un immenso popolo, composto, secondo le fonti, da più di duecentomila persone, che ricevettero dal nuovo pontefice un dono di portata straordinaria.

 

PIANO TRIENNALE OPERE PUBBLICHE 2020-2022

Email Stampa PDF
 

A Salle la Costituzione Italiana sostituirà una lapide fascista

Email Stampa PDF

''In un luogo istituzionale, nel luogo della democrazia, non ci puo' stare una lapide rimessa sei anni fa che ringrazia Benito Mussolini. Al suo posto, all'ingresso del Comune, metteremo una copia originale della Costituzione del 1947: e ricordo a tutti che i valori della Costituzione per oltre 20 anni furono oppressi proprio dal fascismo''.Lo afferma Davide Morante,  sindaco di Salle, in provincia di Pescara,  nel commentare la rimozione avvenuta oggi della lapide degli anni 30 sulla quale l'allora municipio fece scrivere parole di ringraziamento al Duce per il suo operato.
''Ci fosse sempre stata, questa lapide - prosegue Morante - come la scritta Dux nella roccia a Villa S.Maria, si poteva aprire un ben altro dibattito. Ma siccome fu scovata in un magazzino e murata volutamente dentro il comune sei anni fa dalla precedente amministrazione, penso ora sarà ricollocata nel nostro museo, per raccontare la nostra storia. Non  può rimanere in Comune, nella casa della democrazia: era uno degli impegni che avevo assunto da candidato''.

 

Festa dell'albero: oggi l'iniziativa con la piantumazione dei nuovi alberi

Email Stampa PDF

Si è svolta questa mattina la Festa dell'albero a Salle.

Con il corteo partito da Piazza Beato Roberto, guidato dal parroco Padre Federico e dal sindaco Davide Morante, la comunità sallese si è recata nel giardino antistante il Museo delle Corde Armoniche dove si è svolta la cerimonia.

"Noi viviamo in un luogo circondato dalla natura, il Morrone, la Maiella, la valle dell'Orta. Sin da bambini abbiamo la fortuna di respirare aria sana e pulita, crescere in un luogo senza inquinamento. É una fattore importantissimo, ed è per questo che dobbiamo prestare sempre attenzione alla difesa della natura, a preservare tutte queste bellezze". Ha affermato il sindaco di Salle Davide Morante.
"In questo dobbiamo essere bravi ed intelligenti a non vivere con assoluta negatività alcune restrizioni che ad esempio i vincoli del parco presentano, ma dobbiamo dialogare con gli altri enti affinché non ci siano solo vincoli, affinché la montagna, le nostre risorse naturali, siamo delle risorse per noi. In questa ottica ha iniziato un percorso, seppure da poco tempo, il vice sindaco Claudio Fonzo che ha la delega a rappresentare il comune di Salle all'Ente Parco. Siamo felici della presenza di Legambiente, con cui abbiamo già avviato una collaborazione in occasione della riuscita e partecipata manifestazione Puliamo il Mondo. Altre iniziativa faremo insieme. Cosi come siamo entusiasti della collaborazione con la Geav e la Protezione Civile di Caramanico Terme, oltre alla collaudata parteciparzione delle associazioni sallesi: Orizzonti onlus, Amici del Museo delle Corde Armoniche, Blues Time, Centro di Lettura, Life in Salle. Un ringraziamento al Vivaio Raulli che ha donato le piante di ulivo".

Alberi di ulivo sono stati piantumati a simboleggiare i nuovi nati e la Festa dell'albero conclusa dai bambini di Salle che hanno dedicato la famosa canzone "Per fare un albero" scritta da Gianni Rodari e cantata da Sergio Endrigo.

All'iniziativa hanno partecipato i rappresentanti di Legambiente Abruzzo, la Geav (Guardie Ecologiche Ambientali) e la Protezione Civile di Caramanico Terme.

Dal link le foto dell'iniziativa: https://www.facebook.com/pg/comunedisalle/photos/?tab=album&album_id=147069220035756

Dal link la video intervista a Legambiente: https://youtu.be/QOLHTINqClA

 

 

AVVISO

Email Stampa PDF

#AVVISO
Si avvisa la cittadinanza che sulla strada comunale che da Salle Vecchio va alla località "La Maddalena", in località "Barbusciana", (di cui alle coordinate UTM ED 50: Est 413765 - Nord 4667607) è stata segnalata dal Raggruppamento Carabinieri Parchi di Caramanico Terme una buca delle dimensioni di circa mc. 1,5.
Un sopralluogo avverrà domani, mercoledì 27 dicembre 2019, a cui seguirà apposita ulteriore comunicazione in merito .

IN ALLEGATO SEGNALAZIONE del Raggruppamento Carabinieri Parchi di Caramanico Terme

 


Pagina 7 di 16

Calendario Eventi

Marzo 2020
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
24 25 26 27 28 29 1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31 1 2 3 4 5

Area Riservata

OggiOggi311
IeriIeri372
Settimana correnteSettimana corrente311
Mese correnteMese corrente11864
Dall'inizioDall'inizio514824

 

SUAP pescarese

Regione AbruzzoProvincia di PescaraPescarainnovaPatto dei SindaciParco della Maiella